Bimestrale di informazione economica

 
Home page
Presentazione

Arretrati e abbonamenti

E-mail

Archivio

Riviste
Argomenti
Ricerca semplice
Ricerca avanzata
News

 

10/3/2011 – Elettrodotto Sapei: Marco Espa (Pd), inaugurazione a Latina, altro schiaffo alla Sardegna

 

«L’incredibile inaugurazione del Sapei fuori dal territorio sardo è un altro schiaffo alla Sardegna da parte del Governo italiano, proprio il giorno in cui è stata impugnata la nostra legge finanziaria». Lo afferma il consigliere regionale Marco Espa (Pd) che, assieme ai colleghi del Pd,  Giuseppe Cuccu, Franco Sabatini, Pietro Cocco, Mario Bruno, Marco Meloni e Gianpaolo Diana, ha presentato un’interrogazione urgente, con richiesta di risposta scritta, al presidente della Regione e agli assessori dei Lavori pubblici e dell’Ambiente  «sull’evento per l’inaugurazione del cavo sottomarino Sapei a Latina in concomitanza con le celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia alla presenza del ministro Romani” (primo firmatario Espa).  «La Terna spa – precisa Espa – aveva, già previsto l’inaugurazione nell’Isola dell’elettrodotto, poi misteriosamente è stato tutto annullato per poi vedere oggi la decisione di scegliere Latina come sede per inaugurare il collegamento sottomarino tra la Sardegna e il Lazio». Nell’interrogazione si chiede anche «se sia stato previsto nel protocollo un momento di silenzio in ricordo degli operai morti nel cantiere di Fiumesanto durante la realizzazione dell’opera».
Il percorso dell'elettrodotto Sapei –il secondo al mondo per lunghezza (435 km) e il primo per profondità di posa (1.600 metri) – da Fiume Santo, nel Golfo dell'Asinara, alla costa laziale, nei pressi di Latina.
Il percorso dell'elettrodotto Sapei, da  Fiume Santo, nel Golfo
dell'Asinara, alla costa laziale, nei pressi di Latina. È il primo al
mondo per la profondità di posa (1.600 metri) ed il secondo per
la sua lunghezza (435 km)